Dragaggio del porto: Fano resta al palo

Porto di Fano 2' di lettura Fano 25/11/2009 - Si è svolto mercoledì mattina, presso la sede dell’autorità portuale di Ancona, un nuovo incontro per discutere le operazioni di dragaggio del porto d Fano.


Alla riunione erano presenti il Sindaco di Fano, Setefano Aguzzi, l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Fano, Maria Antonia Cucuzza, l’Assessore Regionale ai Lavori Pubblici, Gianluca Carrabs , il Presidente dell’Autorità Portuale di Ancona, Luciano Canepa, la Presidente del Provveditorato per le Opere Marittime, Dott.ssa Maria Giovanna Piva, la Consigliera Provinciale, Elisabetta Foschi, i tecnici dell’ICRAM e quelli delle istituzioni interessate.


Sul tavolo le ormai note questioni legate all’improcrastinabilità delle operazioni di dragaggio del porto di Fano, in generale, e sui tempi di realizzazione della cassa di colmata di Ancona, in particolare. Da parte sua l’Autorità Portuale di Ancona ha confermato la disponibilità di una piccola cassa di colmata all’interno dell’area del porto di sua competenza capace di ricevere circa 15.000 metri cubi di fanghi provenienti dal porto di Fano.


Tale disponibilità è però condizionata dai tempi di realizzazione della cassa di colmata che la Regione Marche si è impegnata a realizzare con la firma dell’Accordo di Programma del 26 febbraio 2008. Dall’incontro è emerso un sostanziale slittamento della realizzazione della cassa di colmata di Ancona: l’opera, infatti, entrerà a regime non prima della fine del 2010 nonostante nei giorni scorsi si fossi finalmente giunti alla firma della convenzione tra il Ministero dell’Ambiente e la Regione Marche ferma dal febbraio del 2008. “Non possiamo più attendere” ha dichiarato il Sindaco Stefano Aguzzi.


“E’ necessario procedere nel minor tempo possibile alla messa in sicurezza almeno dell’imboccatura del porto per poi proseguire ad un dragaggio complessivo anche delle darsene. La nostra marineria chiede delle risposte concrete e non dei continui rinvii. Pertanto, dal prossimo incontro fissato per mercoledì 2 dicembre questa Amministrazione vuole uscire con delle date certe per dare risposte concrete ad una marineria ormai esasperata”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-11-2009 alle 14:46 sul giornale del 26 novembre 2009 - 838 letture

In questo articolo si parla di porto, fano, politica, comune di fano





logoEV