Rete antiviolenza, le risposte concrete a favore delle donne

ciaroni 2' di lettura Fano 17/11/2009 - “Fare rete per contrastare la violenza: alcune risposte concrete” è il titolo del seminario che si svolgerà giovedì 19 novembre, alle ore 9, nella sala del consiglio provinciale , promosso dalla Provincia (assessorato Pari Opportunità), in collaborazione con il Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Regione Marche.

Si tratta di un importante momento di confronto con realtà territoriali (Bologna, Genova e Venezia) e associazioni con una lunga esperienza alle spalle nel contrasto alla violenza sulle donne: tra queste, “Le Onde onlus” di Palermo e “Le Nove srl”, che gestiscono a livello nazionale il numero telefonico di pubblica utilità 1522, con l’obiettivo di fornire ascolto e aiuto alle donne che subiscono maltrattamenti e violenze.


“L’iniziativa – spiega l’assessore provinciale alle Pari Opportunità Daniela Ciaroni ,– si integra con quella più ampia realizzata dal Ministero con il Progetto Arianna, cioè l’attivazione di una vera rete nazionale antiviolenza che ad oggi coinvolge 27 realtà territoriali. Fare rete è un’occasione di scambio, per trasferire il proprio bagaglio di esperienze e conoscenze: da un lato si ascolta chi opera ogni giorno sul campo (forze dell’ordine, servizi sanitari, servizi sociali, psicologi, avvocati ecc.) e spende la propria professionalità per aiutare le vittime di violenza, dall’altro c’è il confronto politico, che deve indicare le vie da seguire e le scelte da fare”.


L’incontro di giovedì, a cui porteranno i saluti il presidente della Provincia Matteo Ricci ed il prefetto di Pesaro Alessio Giuffrida, sarà coordinato dall’assessore Daniela Ciaroni e vedrà gli interventi di Maria Gabriella Colombi (responsabile nazionale “Progetto Arianna” del Dipartimento Pari Opportunità, che si soffermerà sul servizio di accoglienza telefonica 1522 e sulla rete nazionale), di Marinella Topi (che parlerà del Centro antiviolenza di Pesaro e della rete provinciale), di Maria Grazia Patronaggio (“Le Onde Onlus” di Palermo), di Rita Falaschi (Ufficio Pari Opportunità Provincia di Genova), di Rossella Marchesini (Ufficio Politiche delle differenze Comune di Bologna), di Nadia Pavanello (coordinatrice Rete servizi antiviolenza Comune di Venezia). Seguiranno gli interventi dei soggetti della rete provinciale e delle operatrici del Centro “Parla con noi” di Pesaro, quindi i risultati del monitoraggio del “Progetto Arianna”, illustrati da Stefania Pizzonia de “Le Nove srl”. Concluderà l’assessore alle Pari Opportunità della Regione Marche Stefania Benatti. Info: coordinatrice del progetto Graziella Bertuccioli , Ufficio Pari Opportunità Provincia, tel. 0721/359305 o g.bertuccioli@provincia.ps.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2009 alle 16:34 sul giornale del 18 novembre 2009 - 828 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, Provincia di Pesaro ed Urbino, danilela ciaroni