Dini Salvalai, Antognozzi: nessun allarme, la piscina è aperta

Fano 17/11/2009 -

L\'assessore allo sport Simone Antognozzi è intervenuto sulla chiusura della piscina Dini Salvalai che nella mattinata di lunedì aveva provocato le proteste di molti sportivi genitori. \"Fanum Forunae Nuoto\" gestirà l\'impianto sportivo fino a quanto non subentrerà la società veronese che ha vinto la gara d\'appalto.



\"I fatti sono più chiari di quanto non si voglia far credere: la società veronese, che si è aggiudicata l\'appalto, ha semplicemente chiesto al Comune una proroga di qualche giorno rispetto la data (16/11/2009) entro la quale avrebbe dovuto prendere possesso della piscina, ciò per perfezionare alcune operazioni come cambio utenze, organizzazione del personale, necessarie per avviare una nuova gestione\". Questo l\'intervento di Antognozzi sulla questione della piscina comunale rimasta chiusa a causa appunto della proroga nei tempi di gestione chiesta dalla società veronese che ha vinto la gara.


Sotto accusa è comunque anche la decisione del Comune di affidare la gestione di un impianto comunale a una ditta di fuori e non a Fanum Fortunae che non si è presentata alla gara \"le motivazioni di carattere economico, portate a parziale giustificazione dalla società fanese non reggono visto che la Fanum Fortunae in questi anni ha gestito l\'impianto Salvalai con un contributo inferiore a quello che il nuovo bando proponeva. Inoltre\" continua Antognozzi \"l\'affidamento di una piscina comunale non può essere una scelta culturale ma è solo e semplicemente un procedimento determinato dalla legge, come del resto è successo per l\'affidamento in gestione di tutti gli altri impianti sportivi della nostra città\".



La società fanese ha intanto dato la sua disponibilità a tenere aperto l\'impianto sportivo fino all\'arrivo della società veronese. \"Se Fanum Fortunae non si fosse resa disponibile a traghettare questa situazione rendendo funzionale e fruibile l\'impianto\" ha concluso ironicamente Antognozzi \"si sarebbe chiusa semplicemente la piscina per una settimana e, malgrado l\'inconveniente, sono certo che nessuno sarebbe caduto in depressione per questo. Quindi nessuno sconcerto e nessun allarme, la piscina è aperta\".






Questo è un articolo pubblicato il 17-11-2009 alle 16:43 sul giornale del 18 novembre 2009 - 1441 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, Elena Serrano, Simone Antognozzi, piscina dini salvalai, fanum fortunae nuoto





logoEV