Parcheggi a pagamento: obbligo per chiunque di pagare la tariffa prevista

parcheggio Fano 11/11/2009 - L\'Amministrazione comunale porta a conoscenza che la Cassazione, con sentenza n. 21271 del 5 ottobre 2009, ha stabilito l\'obbligo per chiunque di pagare la tariffa prevista nei parcheggi a pagamento e quindi di esporre il relativo ticket (biglietto).

La decisione è stata adottata a seguito del problema sorto con la sosta dei veicoli ad uso di portatori di handicap muniti di regolare permesso nei parcheggi con le strisce blu.


Secondo le motivazioni delle sentenza i portatori di handicap hanno diritto ad usufruire di ampie agevolazioni per quanto riguarda il parcheggio, autorizzato com\'è noto dal permesso di colore arancione, ma non agevolazioni di natura economica in tale contesto.


Pertanto, se un disabile vorrà sostare con la sua auto nei parcheggi con le strisce blu dovrà comunque pagare la tariffa prevista. Una comunicazione in tal senso è stata indirizzata dal Comando di Polizia municipale di Fano all\'Associazione provinciale invalidi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-11-2009 alle 14:31 sul giornale del 12 novembre 2009 - 1732 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, comune di fano, cassazione, parcheggio a pagamento


Avendo tolto quella piccola possibilità di usufruire gratis parcheggi \"normali\", per l\'emergenza determinata dalla mancanza di parcheggi \"riservati\", è auspicabile che venga aumentato il numero dei parcheggi \"riservati a disabili\" e fortemente intensificati i controlli sul rispetto di tale \"riserva\".<br />
In questo senso, da semplice cittadino, mi permetto di rivolgere richiesta agli Assessori responsabili... e sensibili. <br />
Di barriere ne esistono anche di \"non architettoniche\".




logoEV