Cooperative pesca: subito il dragaggio del porto

reti da pesca 1' di lettura Fano 30/09/2009 - Per le coop del settore è necessario risolvere subito il problema del fondale che mette a rischio le loro attività Fano.

Per le cooperative della pesca fanese serve subito realizzare il dragaggio del porto. Lo affermano l\'Appa-Associazione produttori pesca adriatica, la Coomarpesca, il Consorzio ittico fanese, la Cooperativa piccola pesca Ambrosini, che, insieme a Lega Pesca Marche, hanno sottoposto la loro richiesta all\'assessore comunale ai Lavori pubblici, Maria Antonia Cucuzza.



\"Le condizioni del fondale del porto - hanno sostenuto i rappresentanti delle cooperative durante l\'incontro con la Cucuzza - danneggiano fortemente tutte le attività dei nostri soci e pongono in grave difficoltà il nostro lavoro quotidiano. E\' necessario che questo intervento sia realizzato subito per annullare questo fortissimo disagio e per eliminare le carenze strutturali di un fondale che provoca problemi nell\'uscita e nell\'entrata delle imbarcazioni da pesca nel porto\". L\'assessore Cucuzza ha affermato che, ad ottobre, saranno effettuati lavori di escavo per una quantità di 5 mila metri cubi di materiale ma le cooperative hanno ribadito la necessità di affrontare e risolvere questo problema, \"che mette a rischio, ogni giorno, il nostro lavoro\".



Le quattro cooperative e Lega Pesca Marche hanno convocato un\'assemblea straordinaria dei soci per discutere della questione, che si svolgerà sabato 17 ottobre, alle ore 10, nella sede del Mercato ittico di Fano. Un incontro a cui sono stati invitati l\'assessore regionale ai Lavori pubblici, Gianluca Carrabs, e quello comunale, Maria Antonia Cucuzza, proprio per ribadire la necessità di questo intervento.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-09-2009 alle 17:20 sul giornale del 01 ottobre 2009 - 753 letture

In questo articolo si parla di attualità, Lega Pesca Marche, reti da pesca





logoEV