Saltara: \'Apifarfalle nel mondo\', cerimonia alla Villa del Balì

Museo del Balì 2' di lettura Fano 30/07/2009 - Si svolgerà domenica 2 agosto, alle ore 9.45, alla Villa del Balì di Saltara, la manifestazione “Apifarfalle nel mondo”, promossa dalla Provincia in collaborazione con l’associazione marchigiana dei lavoratori all’estero (Amle), come occasione per ritrovarsi e riconoscere l’importanza ed il valore del legame che unisce il territorio ai suoi cittadini emigrati.


Anche quest’anno verranno consegnati attestati di merito a quanti, con il loro lavoro ed impegno, hanno fatto conoscere la provincia di Pesaro e Urbino nel mondo. Alla cerimonia interverranno il presidente della Provincia Matteo Ricci, l’assessore ai Rapporti con i cittadini della provincia di Pesaro e Urbino nel mondo Massimo Seri, il presidente dell’Amle Franco Costanzi, il vice presidente dei marchigiani nel mondo Franco Nicoletti ed il presidente della Federazione italiana lavoratori emigrati e famiglie (Filef) Giuliano Lucarini. Seguirà la consegna degli attestati di merito e la visita al Museo del Balì e al Planetario.



Nove i premiati: Franco Nicoletti (nato in Lussemburgo da genitori di Pergola, funzionario della Commissione Europea, tra i fondatori dell’Associazione marchigiani del Lussemburgo e vice presidente del Consiglio dei marchigiani nel mondo); Alberto Celi (nato a Frontone, per 30 anni ha lavorato in Svizzera ed è tornato pensionato nella sua città), Paola Raffaelli (nata ad Urbino, per oltre 30 anni ha lavorato in Svizzera, ora in pensione vive ad Urbino), Carlo Eusebi (nato a Fano, vive a Neuchatel, in Svizzera, dove ha lavorato per oltre 30 anni), Amilcare Venturi (nato a Urbino, emigrato negli anni ‘60 in Belgio, dove vive a Liegi), Franco Bardeggia (nato a Pesaro, emigrato in Svizzera a La Chaux de Fond), Dario Battestini (nato a Pergola, emigrato in Lussemburgo dove vive e lavora, da sempre impegnato nel settore dell’emigrazione ed attualmente coordinatore del Comitato dei gemellaggi del comune di Bettembourg), Paolo Busotto (nato a Cagli ed emigrato in Lussemburgo agli inizi degli anni ‘70, tra i fondatori dell’Associazione marchigiani del Lussemburgo), Maria Clini (vedova di Domenico Foglietta, minatore per tanti anni a Marcinelle, vive a Pesaro ed è animatrice delle iniziative a favore della memoria dei minatori).


Info: tel. 0721/359324






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-07-2009 alle 17:52 sul giornale del 30 luglio 2009 - 839 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, pesaro, museo del balì, Provincia di Pesaro ed Urbino





logoEV