Marotta: scogliere, consegnate in Regione le 2.000 firme

mareggiata marotta 2' di lettura Fano 23/04/2009 - Nel corso del Consiglio Regionale il Consigliere Giancarlo D’Anna ha consegnato all’ Assessore Regionale Carrabs le 2085 firme raccolte dalla Lista Civica “Per Cambiare” a sostegno della petizione per chiedere la ricarica delle scogliere su tutto il litorale marottese e non solo su una parte come deciso dalla Regione.

I Consiglieri Comunali della Lista Civica Carlo Diotallevi e Francesco Bassotti avevano organizzato la scorsa settimana a Marotta una grande manifestazione con un grande successo di partecipanti ed in poco più di una settimana sono state raccolte ben 2085 firme alle quali si sommano le 111 adesioni su Facebook (tra le quali spicca anche quella del Consigliere di maggioranza di Mondolfo Enrico Vergoni)


Questo il testo della petizione consegnata in regione con allegate le oltre 2000 firme: “Visto che la Regione Marche ha annunciato (come da Bando scaduto il 13/04/2009) che realizzera\' la ricarica delle scogliere soffolte esistenti solo a Marotta sud zona “ LE VELE “ lasciando la parte nord priva di interventi organici e quindi sguarnita, nonostante i problemi già evidenziati da numerosissimi sopralluoghi (vedasi ad esempio zona a confine tra i Comuni di Fano e Mondolfo); Preso atto che dopo decenni di promesse mai mantenute e dopo le tragiche mareggiate del dicembre scorso i bagnini ed il nostro turismo sono in ginocchio, e senza scogliere non c\'e\' futuro per Marotta; Considerato che questi interventi a macchia di leopardo privi di unitarietà sono incapaci di risolvere il problema in via definitiva; Si chiede alla Giunta ed al Consiglio Regionale di provvedere a realizzare un’opera unitaria attraverso l’estensione dell’intervento di ricarica delle scogliere soffolte esistenti, su tutto il territorio di Marotta ricomprendenti il Comune di Fano e quello di Mondolfo”.


Questo è solo l’inizio della nostra battaglia per Marotta, faremo pressione e vigileremo senza soste affinché gli interventi di ricarica riguardino tutta Marotta. Ringraziamo tutti i cittadini che hanno sostenuto la nostra iniziativa ed in particolare Ivan Del Moro che ha lavorato instancabilmente per raccogliere tutte le firme. Siamo certi che anche stavolta riusciremo insieme, prima o poi, ad ottenere quello che il nostro territorio merita ed attende da troppi anni. Non daremo più respiro a chi ci ha lasciato con l’acqua alla gola.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-04-2009 alle 12:21 sul giornale del 23 aprile 2009 - 841 letture

In questo articolo si parla di politica, carlo diotallevi, per cambiare, alleanza nazionale, mareggiata marotta





logoEV