Inserimento al lavoro delle persone disabili, un seminario

disabili 2' di lettura Fano 04/04/2009 - Dal 2000 ad oggi la Provincia ha inserito al lavoro, attraverso il “collocamento mirato” (legge 68/99) ben 2.025 disabili, di cui 1.913 nelle aziende e 112 negli enti pubblici. Una legge all’avanguardia, la 68/99, che ha stabilito il principio della “persona giusta al posto giusto” uscendo dalla logica dell’assistenzialismo per fornire a ciascuno la possibilità di far valere nell’esperienza lavorativa, le proprie capacità residue e le proprie competenze.

Per fare il punto sui 10 anni di applicazione della normativa e per analizzare le prospettive future, l’assessorato alla Formazione e lavoro ha promosso per martedì 7 aprile, alle ore 9.30, presso l’Aula magna del Centro per l’impiego di Pesaro (via Fermo 33), un seminario dal titolo “Legge 68/99, punto e a capo”, che vede il patrocinio della Regione Marche, del Ministero del Lavoro e della “Federazione tra le associazioni nazionali dei disabili” (Fand).


“Oltre a rappresentare un’occasione per riflettere sulle politiche di integrazione fra vari servizi attivate sul territorio e a livello nazionale\", evidenzia l’assessore alla Formazione e lavoro Massimo Galuzzi, \"l’incontro servirà anche a presentare ufficialmente le nuove ‘Linee guida regionali in materia di inserimento mirato’ e a tracciare strategie per la costruzione di politiche sociali, sanitarie e del lavoro, in una sola parola, politiche di inclusione, sempre più corrispondenti ai bisogni delle persone disabili e alle esigenze del sistema produttivo”.


Il seminario, a cui parteciperà anche l’assessore regionale alle Politiche del lavoro Fabio Badiali, si aprirà con gli interventi del presidente Palmiro Ucchielli e dell’assessore alla Formazione e Lavoro Massimo Galuzzi, per poi lasciare spazio alle relazioni di Mario Conclave (responsabile area disabilità di Italia Lavoro), Flavio Nucci (coordinatore del Servizio politiche del lavoro e orientamento della Provincia), Mirella Simoncelli (Servizio politiche sociali del Comune di Pesaro), Leonardo Badioli (dipartimento di Salute mentale Asur zona territoriale 2 di Urbino), Giancarlo Faillaci (responsabile Collocamento disabili della Provincia), per poi lasciare il posto al dibattito e alle conclusioni dell’assessore regionale Badiali. I lavori saranno coordinati da Massimo Domenicucci, presidente provinciale della “Federazione tra le associazioni nazionali dei disabili” (Fand).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-04-2009 alle 15:18 sul giornale del 04 aprile 2009 - 1386 letture

In questo articolo si parla di disabili, attualità, pesaro, Provincia di Pesaro ed Urbino





logoEV