Sorcinelli: istituire un\'unità di pronto soccorso ortopedico

medici Fano 23/11/2008 - \"In questi giorni le notizie che riguardano l’ospedale della nostra città sono come una doccia scozzese: un giorno viene fuori che sul nostro ospedale stanno arrivando un sacco di soldi per gli investimenti strutturali che riguarderanno numerosi reparti, un altro giorno si scopre che ci sono gravi carenze di personale e che i sindacati apriranno una vertenza, un altro giorno ancora ci viene annunciato che invece stanno arrivando un sacco di assunzioni di nuovo personale e che anche i primari mancanti verranno nominati\".

Diventa difficile riuscire a capire veramente cosa stia succedendo. Per quanto riguarda il Pronto Soccorso invece la situazione rimane sempre la stessa, di disagio; un ennesimo episodio è accaduto la scorsa settimana: una donna anziana ha tamponato violentemente un’altra autovettura in Via Papiria. Oltre ad avere semidistrutto la sua utilitaria ha riportato un forte trauma facciale con una perdita di sangue dal naso consistente e prolungata. Il personale dell’ambulanza, velocemente allertata, ritenendo probabile una frattura del naso l’ha accompagnata al pronto soccorso per le cure e gli accertamenti del caso: dopo che un operatore ha accertato che non c’era pericolo di vita, (le è stato attribuito il codice verde), è iniziata una lunga attesa.




Arrivata in ospedale intorno alle sette di sera, è stata finalmente curata a mezzanotte. Nessuno lo mette in discussione: la signora in questione non ha mai rischiato di morire; comunque diciamo forte e chiaro che cinque ore di attesa per chi esce dolorante da un incidente stradale sono davvero troppe in un paese civile. E non si può continuare a far finta che i problemi del pronto soccorso derivino unicamente dall’afflusso di persone che non ne avrebbero bisogno: che deve fare chi rimane ferito in un incidente stradale ? Ovviamente non può che andare al pronto soccorso per tutti gli accertamenti e le cure del caso. E allora ben venga una campagna pubblicitaria per spiegare ai cittadini e ai medici di famiglia un più corretto uso della struttura del pronto soccorso, ma non si creda di poter risolvere così semplicemente il problema.




Occorrono più soldi e più personale: in particolare, come convenuto anche dall’Assessore Pierini nel corso di un dibattito in Consiglio Comunale, occorre che la ASL istituisca nel nostro ospedale, a fianco della struttura di pronto intervento, anche una unità di Pronto Soccorso Ortopedico cui possano far ricorso tutti coloro che rimangono feriti negli incidenti di ogni tipo, a prescindere dal fatto che siano o meno in pericolo di vita.




da Federico Sorcinelli

consigliere comunale \"La Destra\"





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2008 alle 01:01 sul giornale del 24 novembre 2008 - 1269 letture

In questo articolo si parla di politica, Federico Sorcinelli, medici