Edilizia scolastica, un\'emergenza nazionale

1' di lettura Fano 24/11/2008 - Ieri mattina alle ore 11.00 in un istituto superiore di Rivoli, in provincia di Torino, il soffitto di un\'aula è crollato. Uno studente, Vito Scafidi di anni 17 è deceduto, 20 sono i feriti gravi, gran parte dei quali rischiano la paralisi, altri sono stati portati d\'urgenza al CTO.


Il problema dell\'edilizia scolastica non riguarda solamente il meridione,ma è una piaga dell\'intero sistema dell\'istruzione.


Quella di Rivoli è una tragedia annunciata, i dati sulla sicurezza nelle scuole sono noti da tempo (75% le scuole a rischio; 24% necessita d\'interventi urgenti; 42% è senza certificato di agibilità statica), l\'assenza di fondi per l\'edilizia scolastica non è niente di nuovo, nel nostro paese le scuole sono edifici vecchi e fatiscenti oltre la metà di questi non ha ricevuto alcun lavoro di manutenzione negli ultimi cinque anni.


Rivoli è un\'altra S. Giuliano, non servono le polemiche e le strumentalizzazioni, la scuola in Italia ha bisogno di risorse per garantire un istruzione di qualità ma anche per garantire quelle che sono delle norme minime di sicurezza! Le vittime sui banchi di scuola sono a dir poco inaccettabili: i morti nella scuola sono morti dello Stato.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-11-2008 alle 01:01 sul giornale del 24 novembre 2008 - 1381 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, fano, circolo giovanile salvator allende