Mietti: sulla Confersercenti occorre fare chiarezza

confesercenti 2' di lettura Fano 15/11/2008 - Alla luce degli articoli usciti nei giorni scorsi sulla stampa locale, ritengo opportuno chiarire alcuni aspetti relativi all’attuale situazione interna a Confesercenti.

In primo luogo occorre sottolineare come Confesercenti di Pesaro e Urbino sia una realtà profondamente radicata nel territorio da più di trenta anni, che oggi conta oltre 2.000 imprese associate, eroga servizi a circa 1.500 aziende in settori quali la contabilità, il credito, la formazione, le buste paga, solo per citarne alcuni, dà lavoro a un totale di 80 dipendenti e dispone di 10 sedi diffuse su tutto il territorio provinciale.


In questo contesto, la situazione finanziaria dell’associazione non può che definirsi fisiologica perché corrisponde a quella registrata, in questo periodo di generale difficoltà economica del Paese, dalla maggior parte delle aziende di piccole e medie dimensioni, pari alla nostra. In questi mesi, il gruppo dirigente della Confesercenti di Pesaro e Urbino, con il supporto di quello regionale, sta attuando, da una parte, la scelta di scindere la gestione sindacale e dei servizi alle imprese, dalla gestione delle attività imprenditoriali turistiche, avviate negli anni con l’amministrazione di alcune strutture ricettive, in modo che queste ultime possano procedere autonomamente dalla Confesercenti. Dall’altra, stiamo procedendo alla riorganizzazione e alla ristrutturazione interna della struttura provinciale, al fine di migliorare la produttività e la redditività dei servizi, per altro già qualificati, che siamo in grado di fornire ai nostri associati. Stiamo operando, inoltre, dopo un lungo periodo, a un naturale rinnovamento della direzione sindacale.


Tale rinnovamento verrà formalizzato con l’assemblea elettiva prevista nel mese di aprile, ma già da ora Giancarlo Zuccarini e Daniele Cruciani, sono stati liberati rispettivamente dal ruolo di segretario provinciale e di segretario di Pesaro, per occuparsi della gestione delle strutture turistiche anche in vista della prossima stagione estiva. A loro, va il ringraziamento dell’associazione per il lungo e impegnativo lavoro svolto in questi anni. In questa fase, il presidente provinciale continuerà a svolgere le proprie funzioni di direzione e rappresentanza sindacale, mentre i ruoli operativi che prima svolgevano Zuccarini e Cruciani, in attesa del congresso, saranno gestiti dai segretari e responsabili di zona Giorgio Bartolini, Roberto Borgiani, Domenico Passeri e Ilva Sartini, con il sostegno del segretario regionale Paolo Perazzoli. Va detto che, in un momento di rinnovamento come quello che stiamo vivendo, Confesercenti è una struttura che può contare sulla dedizione e sull’impegno di tutti i dipendenti, i quali hanno dimostrato anche in questa fase, grande professionalità e attaccamento all’associazione. Confesercenti si conferma, quindi, primaria realtà in grado di garantire alle imprese associate, servizi e prestazioni professionali, organizzative e intellettuali di alto livello.


da Alfredo Mietti
presidente provinciale Confesercenti




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-11-2008 alle 01:01 sul giornale del 15 novembre 2008 - 818 letture

In questo articolo si parla di economia, confesercenti, Alfredo Mietti