Sartini: Strade adeguate alla complessità del traffico

traffico| 2' di lettura Fano 13/11/2008 - Traffico nei centri cittadini, intervento di Ilva Sartini segretaria Confesercenti Fano.

Come si risolve il problema del traffico nei centri cittadini non è questione da poco e la situazione si aggrava ogni giorno perché i veicoli aumentano e le strade restano le stesse; anche gli interventi come le rotatorie alla fine risultano poco più di gocce nel mare, mentre una strada di attraversamento alternativa alla statale potrebbe portare benefici rilevanti. Ora leggiamo che il sindaco ha deciso di rinunciare al tratto finale dell’interquartieri (e quindi al suo completamento e al pieno utilizzo) perché troppo costosa. In alternativa, il primo cittadino pensa di risolvere il problema con le opere aggiuntive alla terza corsia e cioè la bretella di collegamento tra la città e il nuovo casello autostradale di Fenile.



Il sindaco ritiene di risolvere così soprattutto il collegamento con Pesaro, ma in realtà ogni soluzione è vincolata dalla possibilità di realizzare anche nel capoluogo un nuovo casello, in località Santa Veneranda. Possibilità piuttosto remota, o per lo meno non vicinissima, visto che è noto che l’Amministrazione comunale di Pesaro ha fortissime perplessità su tale realizzazione. Inoltre, non possiamo non osservare che è anomalo considerare l’autostrada quale via privilegiata per gli spostamenti brevi (semmai è vero il contrario: l’autostrada si sceglie per lunghe percorrenze, le strade statali o locali per i tragitti più limitati), altrimenti il rischio è di vanificare immediatamente i benefici della terza corsia ora in costruzione e di vedere l’A14 subito intasata dal traffico locale. La giusta soluzione sarebbe avere strade adeguate alla complessità del traffico: strade cittadine per il traffico locale, interquartieri per i collegamenti brevi e autostrade per quelli lunghi.



Su questo, Fano è assai indietro rispetto alla vicina Pesaro, dove sono stati realizzati buona parte dei collegamenti fra quartieri. Ammesso -ma noi non ci crediamo e non ne siamo convinti- che sia scelta corretta e funzionale trasferire il traffico locale sull’autostrada, comunque non possiamo permetterci di sperare che ciò avvenga in automatico: occorre pensare alle soluzioni più adeguate, ed è per questo che sarebbe auspicabile che il Comune di Fano promuovesse un incontro con quello di Pesaro, affinché, qualunque sia la decisione da assumere, si tratti di scelta condivisa, lungimirante e da concretizzarsi in tempi medio-brevi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-11-2008 alle 01:01 sul giornale del 13 novembre 2008 - 904 letture

In questo articolo si parla di attualità, traffico, confesercenti