Ariane Kipp: una delle sue opere alla Pinacoteca comunale di Fano

Fano 12/11/2008 - La mostra personale della giovane artita è stata inaugurata sabato 8 novembre all\'Exhibition Art Gallery di Fano.

L\'evento ha incuriosito e divertito il numeroso pubblico intervenuto per l\'apertura, sia addetti ai lavori che appassionati hanno infatti potuto \"spiare\" le opere in mostra entrando in contatto diretto con l\'immaginario dell\'artista. \" Mi servo di un titolo provocatorio per giocare con l\'inclinazione comune di ognuno di noi a spiare il prossimo. L\'opera mi consente, attraverso la proposizione delle scatole con spioncino che ho chiamato nell\'ultima serie \"pacchi bomba\", di incuriosire e allo stesso tempo di suggerire una riflessione profonda sulle contraddizioni del nostro tempo. Questo è ciò che mi preme di più con l\'esperienza di Voyeur\".Altro discorso si apre con le istallazioni in metallo saldato di Ariane, costruzioni composte in metallo dorato sul modulo base del bastoncino da schangai, (già vendute quelle presenti in mostra).


La crescita espressiva e l\'esperienza informale dell\'artista passa decisamente per questa strada, sostenuta in modo convinto dal critico Gian Ruggero Manzoni. Proprio una di queste opere, su graditissimo invito espresso in conferenza stampa dell\'assessore al turismo di Fano Francesco Cavalieri, sarà donata dall\'artista, dopo la mostra, alla Pinacoteca della città. Con la personale \"VOYEUR\" l\'artista indaga il profondo ed eterno viaggio dell\'uomo, nella sue pieghe esistenziali, dalle tracce a volte oscure. Diviene necessario far luce su frammenti e rimandi della storia. Luce accesa su specchi rotti che riflettono da più piani e da diverse epoche crudeltà, incoerenza e perversioni dell\'uomo.


Così, attraverso il voyeurismo che è in tutti noi, l\'artista reclama la nostra attenzione rendendoci per prima, con ironia ed auto ironia, partecipi della propria sfera intima. Lo fa stimolando in modo intrigante con le sue opere, una sorta di \"scatole dei desideri\", trasformati nella produzione più recente in \"pacchi bomba\", come dichiara la stessa artista, la propensione a guardare nelle cose altrui, a spiare nell\'intimità del prossimo.


Ecco però, che come in un contrappasso l\'osservatore, stuzzicato dall\'opera a compiere un gesto altrimenti condannabile, (sbirciare attraverso uno spioncino), scopre non l\'altro ma se stesso. Illumina nel buio la sua notte, le contraddizioni religiose, ciò che si scosta dall\'equilibrio del \"bene\" agendo in nome di Dio, l\'inquietudine di una torbiera nelle rovine di una guerra. In fondo le rovine dell\'Uomo, spesso obliate e non presenti a sé, pericolosa dimenticanza… se la riflessione e la ragione abbandonano il campo.

Exhibition Art Gallery - Fano (pu), via San Paterniano 8

Orari della Galleria: tutti i giorni 17,30 - 20,00






Questo è un articolo pubblicato il 12-11-2008 alle 01:01 sul giornale del 12 novembre 2008 - 880 letture

In questo articolo si parla di fano, comune di fano, Ariane Kipp, piancoteca di fano