Pershing al 47° Salone Nautico Internazionale di Barcellona

Fano 09/11/2008 - Dal 30 ottobre al 3 novembre dislocata in sei location su una superficie totale di più di 900.000 mq, si è svolta con successo la 49° edizione della Fiera Nautica Internazionale di Fort Lauderdale in Florida. Pershing, brand dello yachting Made in Italy parte del gruppo Ferretti S.p.A., non ha mancato l’appuntamento con il salone nautico tra i più grandi al mondo, e negli States ha portato quattro imbarcazioni tra le più rappresentative della sua flotta: il raffinato Pershing 90’, il premiato Pershing 72’ eletto “European Powerboat of the Year 2008”, il Pershing 62’ e il versatile Pershing 56’.

Quattro yacht esemplari per classe, carisma e caratteristiche specifiche, che fanno di Pershing un brand riconoscibile e all’avanguardia sia nella tecnologia che nel design. Prestazioni eccellenti quelle degli yacht Pershing che potranno essere vissute in prima linea durante il prossimo appuntamento con i Boat Show: la 47° edizione del Salone Nautico Internazionale di Barcellona. A darne dimostrazione saranno le barche protagoniste: il Pershing 90’, il Pershing 56’ e il Pershing 64’, vincitore di due World Yacht Trophy per la miglior Funzionalità e il miglior Design nella sua categoria.

Dall’8 al 16 novembre, nel quartiere fieristico Gran Via e al Port Vell di Barcellona, gli yacht Pershing saranno infatti a disposizione dei visitatori per dar prova delle loro potenzialità, varietà di carattere e prestazioni in acqua. E’ un appuntamento importante, quello catalano, che si conferma anche per questa edizione uno dei più prestigiosi palcoscenici per le principali aziende della nautica internazionale. Il Salone Nautico Internazionale di Barcellona vanta infatti numeri in costante crescita con oltre 2.200 imbarcazioni in esposizione. Classe senza compromessi, tecnologie applicate a un comfort evoluto e dotazioni in grado di regalare agli armatori un modo esclusivo di vivere ogni momento in mare, queste le caratteristiche fondamentali del successo Pershing. “Surprising the future”, il pensiero che ha condotto la realizzazione di queste barche, significa proprio questo: scegliere il meglio e spingerlo ancora oltre.

Gli yacht Pershing in passerella Pershing 90’ Tilli Antonelli, Presidente e Amministratore Delegato di Pershing, e Fulvio De Simoni, yacht designer che da sempre disegna le linee degli yacht Pershing, hanno ideato un’imbarcazione dalla fisionomia e dal carattere di un megayacht, che si distingue per soluzioni progettuali che in questo segmento innovano con grande coraggio: le altezze sono elevate in ogni parte, il salone superiore si sviluppa in un unico grande ambiente ed è netta la divisione tra la zona notte a prua, l’ampia cucina ed i locali per l’equipaggio a poppa. Gli spazi del Pershing 90’ colpiscono per l’ampiezza e l’eleganza, grazie a quattro cabine con bagno privato ed un ulteriore bagno, ai disimpegni ed anche alle finiture di pregio ed agli accessori di grande design che ne fanno un’imbarcazione dalla personalità inconfondibile, disponibile ora anche nel layout a 3 cabine. Un solarium sul ponte superiore, quasi un fly concepito come un’area riservata, un’armatoriale che riceve eccezionale luminosità dalla particolare finestratura laterale, un salone superiore open space, un hangar dotato di apertura del tutto indipendente dal pozzetto, la plancetta progettata per rendere più agevole la movimentazione dei water toys. Sono solo alcuni dei particolari che rendono ancora più grande un modello capace di importanti performance (velocità massima di 44 nodi e velocità di crociera di 38 nodi) per una nuova concezione di vita a bordo. Pershing 72’ Con uno scafo dal profilo radicalmente nuovo nato dalla matita di Fulvio De Simoni, il Pershing 72’ si presenta come un modello anticipatore. La tecnologia è la grande protagonista, a cominciare dalla vetrata divisoria a scomparsa tra pozzetto esterno e salone interno, che così possono essere completamente scoperti attraverso l’innovativo hard top scorrevole in tutta la sua lunghezza. La rivoluzionaria passerella, nata dalla collaborazione con Besenzoni, ha la molteplice funzione di passerella a scomparsa, scala bagno e scala d’attracco in banchina, con un ingombro ridotto al minimo e la totale indipendenza della sala macchine per la manutenzione, ordinaria e straordinaria. Negli interni e nel design, il Pershing 72’ propone soluzioni originali, come per la nuova finestratura unica o per la posizione della cucina a prua, ad un livello intermedio tra coperta e sottocoperta, con in più un’ampissima cambusa. La collaborazione col prestigioso nome di Poltrona Frau ha infine dato vita ad arredi e finiture, sedute e soffitti in pelle, progettati per coniugare in ogni ambiente lo stile Pershing con il valore, la qualità artigianale e la grande funzionalità tipiche delle creazioni firmate Poltrona Frau. Con due motori MTU common rail da 1823 hp e la combinazione con la propulsione in Arneson, questo modello è in grado di navigare fino a una velocità di 45 nodi, mantenendo sempre un assetto di elevato comfort. Pershing 64’ “To surprise the future” è il pensiero che ha guidato l’ultima sfida del cantiere. Il nuovo esempio di design e tecnologia a firma Pershing, con tutto lo spazio e il lusso tipici di imbarcazioni con fly bridge, in un open dalle linee contemporanee e dalle prestazioni sportive. Un design filante e modernissimo, enfatizzato dalla finestratura unica laterale; un salone poliedrico, in grado di creare col pozzetto un’unica grande area monoplanare o due ambienti del tutti distinti, grazie all’esclusiva vetrata a scomparsa. Un grande senso dello spazio in tutte le particolari soluzioni del layout interno e studio dei dettagli, come per la zona comandi, nata dalla stretta collaborazione tra progettisti Pershing e Poltrona Frau. La cucina si trova in una posizione nuova, ad un livello intermedio, liberando così il sottocoperta per ottenere una zona notte ricca ed articolata. Tre cabine di misure e dotazioni inattese, ognuna con bagno privato; tra queste l’armatoriale si segnala per la naturale luminosità ricevuta dalle grandi finestre open-view che la rende ancora più preziosa. Con 2 motori MAN da 1.550 cv e con propulsioni Arneson ASD 14L, il Pershing 64’ raggiunge una velocità massima di oltre 46 nodi, ribadendo la centralità che le performance rivestono per il cantiere.

Pershing 56’ Intenso nelle prestazioni, ricco e sfaccettato nel temperamento, generoso nel comfort. Coerentemente con lo stile di Pershing, attraverso un’accurata progettazione dei lay-out esterni ed interni si è dato vita ad una disposizione degli ambienti ed un utilizzo degli spazi davvero notevole per resa e razionalità rispetto alle dimensioni della barca. Con tre cabine e tre bagni, una comoda dinette, una cucina ben attrezzata, un locale equipaggio e spazi studiati per garantire un’ottima vivibilità a bordo, il Pershing 56’, grazie alla strutturazione su tre livelli, nel mantenimento di tutte le altezze, offre davvero molto, come nell’originale soluzione che separa elegantemente la cucina dalla zona living per mezzo di una parete traslucida in cristallo ed alluminio. O come per la raffinata cabina armatoriale che sfrutta tutta l’ampiezza del centro barca. Il Pershing 56’, con la grande personalità del suo design, offre allo sguardo un profilo armonioso, reso più aggressivo dalla fascia laterale e dagli inserti neri. Un’indole forte, confermata dalle prestazioni che permettono a questo yacht di navigare comodamente fino a 48 nodi e oltre, persino a pieno carico.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-11-2008 alle 01:01 sul giornale del 10 novembre 2008 - 947 letture

In questo articolo si parla di attualità, pershing





logoEV