Carnevale di Fano: \'Franchini non sa di cosa parla\'

11' di lettura Fano 26/09/2008 -  Francesco Cavalieri risponde così alle critiche dell’ex assessore Giuseppe Franchini sui ruoli e sulla storia dell’Ente Manifestazioni e dell’Ente Carnevalesca apparse in questi giorni sulla stampa.

E\' Franchini che non sa di cosa parla, intervenendo sul Carnevale. E\' vero che l\'edizione del Carnevale 2005, ebbe da parte del Comune un contributo superiore rispetto agli anni successivi (50.000 euro in più e quindi 200.000, anziché i 150.000 relativi agli anni 2006 e 2007).

Ma questo avvenne perché nel 2005 si rese necessario anche acquistare i nuovi chassis, cioè le strutture portanti dei carri allegorici, ormai obsolete e pericolose.


Questa spesa negli anni precedenti non era stata affrontata, forse perchè l\'allora Presidente dell\'Ente Manifestazioni, sodàle di Franchini, era intento a elargire risorse al cosiddetto \"Carnevale di Fo\", piuttosto che a sostenere la formula del Carnevale tradizionale.


La difesa d\'ufficio, da parte di Franchini, di Provincia e Regione, che hanno dimezzato i finanziamenti al ns. Carnevale, è la difesa di una causa persa.Accade infatti che il difensore d\'ufficio sia chiamato a predisporre una rapida e pur minimale forma di tutela di coloro che vengano colti in flagrante.

Nel caso che ci occupa, e continuando la metafora, Provincia e Regione hanno la colpa di avere dimezzato i finanziamenti al Carnevale proprio quando cambiò il colore dell\'amministrazione di Fano.Ma questi Enti possono ancora rimediare, dimostrando imparzialità almeno nell\'anno 2009, sostenendo in maniera più adeguata la tradizione del ns. Carnevale, anche senza Fo e con o senza i suoi \"compagni\".


da Francesco Cavalieri
assessore al turismo




Questo è un articolo pubblicato il 26-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 26 settembre 2008 - 1002 letture

In questo articolo si parla di fano, francesco cavalieri, giuseppe franchini





logoEV