Pergola: violenze su nonna e zio, in manette un 39enne

19' di lettura 13/08/2008 -

Maltrattava nonna novantenne e zio invalido civile per ottenere soldi. La denuncia dei servizi sociali.



Una lunga indagine condotta dai carabinieri di Pergola ha permesso l\'arresto di R.A., 39enne del luogo. La storia emersa è quella di una drammatica quotidianità famigliare: l\'uomo infatti maltrattava i suoi cari per ottenere denaro.



La sua abitudine era quella di usare violenza con i famigliari tra cui la nonna novantenne e uno zio invalido civile. Tutto al fine di ottenere soldi poi spesi dall\'uomo in auto di lusso, locali e ristoranti. Fino all\'ultimo, drammatico, episodio. Dopo le insistenti richieste per ottenere le deleghe sulle loro pensioni, l\'uomo ha rinchiuso l\'anziana nonna che tentava di opporsi del bagno di casa.



Sono stati i sevizi sociali che assistevano i due anziani a denunciare il caso ai militari. Al termine delle indagini il gip della provincia di Pesaro su richiesta della Procura della Repubblica ha emesso un ordinanza di custodia cautelare in carcere peri reati di maltrattamenti in famiglia, estorsione e sequestro di persona.






Questo è un articolo pubblicato il 13-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 13 agosto 2008 - 1080 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pergola, Elena Serrano, maltrattamenti