Ex Ospedaletto, Falcioni: \'il no al protocollo d\'intesa è contro la salute dei cittadini\'

ospedale 2' di lettura Fano 13/07/2008 - In merito all\'area dell\'ex Ospedaletto dei Bambini in via Tazzoli, l\'Amministrazione comunale precisa che l\'Asur ha presentato due osservazioni al Piano regolatore generale del Comune di Fano tendenti ad ottenere la trasformazione della destinazione urbanistica dell\'area “ex ospedaletto dei bambini” e dei terreni adiacenti di proprietà della stessa Asur.

L\'amministrazione comunale si è impegnata a concedere alla stessa Asur la trasformazione dei terreni da destinazione agricola ad edificabile con il più basso indice possibile, un 0,20 che consente soprattutto di riqualificare ambientalmente l\'intera zona in questione. Questo accordo è contenuto in un preciso protocollo d\'intesa tra Comune di Fano, Asur territoriale e Regione Marche nel quale si sottolinea l\'importanza di un sistema integrato socio sanitario per rendere effettiva la tutela della salute sul territorio e di qui la necessità di una sinergia tra l\'ente locale e sistema sanitario regionale. In questo protocollo, l\'Asur e la Regione Marche si impegnano, con la trasformazione dell\'ex ospedaletto dei bambini, a reperire le risorse economiche necessarie a realizzare interventi di ristrutturazione di diverse parti dell\'Ospedale Santa Croce di Fano per una sistemazione ottimale dei seguenti reparti: dialisi, polo endoscopico e day surgery, neuro psichiatria infantile, pediatria, centro trasfusionale, mammografia e ecografia, oculistica e otorino.



Lo stesso assessore regionale Almerino Mezzolani confermava in una recente nota al sindaco Aguzzi “la necessità che tali osservazioni al Prg vengano approvate quanto prima da codesto comune sia allo scopo di ottenere una migliore valorizzazione dell\'area ex ospedaletto, indispensabile per assicurare, attraverso la sua alienazione le risorse necessarie per realizzare gli investimenti relativi agli interventi socio-sanitari programmati, sia per poter avviare le procedure per la realizzazione della nuova Rsa di Fano”.


Chi si oppone a tale protocollo d\'intesa – dicono il Vice sindaco Mauro Falcioni e l\'assessore alla Tutela della Salute Giovanni Pierini – non ha a cuore le sorti della salute dei cittadini fanesi e di quelli compresi nell\'ambito territoriale dell\'Asur n. 3 e dovrebbe inoltre prendersela con l\'assessore regionale regionale Mezzolani che ha proposto la presentazione delle due osservazioni al Prg”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 14 luglio 2008 - 895 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, ospedale, comune di fano





logoEV