Oggi a Fano è festa, si celebra San Paterniano

organo chiesa San Paterniano 1' di lettura Fano 10/07/2008 - Per ricordare il patrono tante cerimonie, feste e tradizioni. E la scaramanzia di non fare il bagno...

Oggi a Fano si festeggia il giorno del patrono e i cittadini fanesi, come ogni anno, si adoperano per celebrarne la ricorrenza. Secondo un’antica tradizione San Paterniano nacque proprio a Fano nel 275, la leggenda narra che una visione angelica lo avvertì di lasciare la città, riparandosi in luogo deserto al di là del fiume Metauro. Quando le persecuzioni finirono e il Cristianesimo fu eletto a religione ufficiale la cittadinanza fanese lo volle Vescovo. Guidò quindi la diocesi per 42 anni entrando nel cuore di tutti i fanesi che lo consideravano santo.

Le sue reliquie si trovano nella Basilica a lui dedicata.


,Tante le cerimonie previste per la giornata. Si comincia di prima mattina: alle ore 7, 8 e alle ore 10 le messe prescritte dal Vescovo Trasarti mentre alle ore alle ore 17 e 18,30 quelle celebrate dal Vescovo Tonucci. Sarà poi la volta di una tradizione più profana, la tombola di San Paterniano che si giocherà in piazza XX settembre dalle 22,30 in poi dove si potranno vincere fino a 1.700 euro. Più una scaramanzia che una vera e propria tradizione ma rispettata dai più, il divieto del bagno al mare il giorno della festa del patrono.






Questo è un articolo pubblicato il 10-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 10 luglio 2008 - 3793 letture

In questo articolo si parla di cultura, san paterniano, Elena Serrano, organo chiesa san paterniano





logoEV