Allenatevi per la vita, Monsignor Trasarti ha celebrato la messa per gli sportivi

4' di lettura Fano 30/04/2008 - «Allenatevi per e alla vita: lo dico a voi giovani che fate sport e a voi allenatori ed educatori delle Società sportive della città di Fano». Lo ha detto Mons. Armando Trasarti, vescovo di Fano, incontrando le società sportive della città (Fanella Calcio, Fano Calcio settore giovanile, S. Orso, Csi, Alma Juve, Etabeta e Avis calcio 5, Scuola Danza Vaganova, Centro Itaca) nella cattedrale di Fano sabato 26 aprile scorso.

Al di sopra dei gradini verso la navata superiore della chiesa era un unico colpo d\'occhio con le tute da ginnastica, secondo vestito per ogni sportivo professionista. Prendendo spunto dalle letture della Parola di Dio del giorno Mons.


Trasarti ha evidenziato come «le prove della vita fortificano e portano con sé un profondo significato. Così nel mondo dello sport è importante saper vincere la sconfitta ed educare i ragazzi, giovani a saper gestire il perdere».



Facendo riferimento alla Diocesi, alla comunità della Chiesa il Vescovo ha evidenziato come «la comunità degli sportivi non sia mai contro e né altro dalla Chiesa, in quanto chi vive lo sport è chiamato a sentire vivo il senso del gruppo e dell\'aggregazione». Rivolgendosi poi ai dirigenti, agli allenatori, ai preparatori atletici e a tutti coloro che operano e ruotano attorno alle società sportive Mons.


Trasarti ha sottolineato come «lo sport - se ben organizzato - è una regola di vita e aiuta ad allenarsi alle prove che essa presenta e presenterà. È importante che vi siano persone come voi, educatori e allenatori, che in un tempi crisi educativa sapete spendervi per l\'educazione dei ragazzi mediante lo sport».


Lo sport, originariamente, era nato all\'interno delle realtà parrocchiali e oggi gli scenari sono un po\' cambiati, ma «abbiate a cuore cari allenatori - ha proseguito il Vescovo - di insegnare a questi giovani la vita e il saper vivere. Create quella necessaria sinergia di ideali, di propositività e condivisione».


Il Vescovo, rivolgendosi durante l\'omelia ai ragazzi e giovani presenti, ha detto loro «che la volgarità fuori e dentro il campo non sia mai una regola o un brutto modo di dire e fare. Se saprete essere forti nello sport sarete capaci di essere forti nella vita. Un vero sportivo lo si vede fuori del campo, non solo quando gioca.


A nessuno dite: sei sconfitto, perché per ciascuno c\'è posto. Coltivate l\'esercizio del bene e del buono, perché è da qui che nascono quelle virtù fondamentali che un giovane porta con sé per tutta la vita».


In conclusione Mons. Trasarti ha posto in felice parallelo la comunità della Chiesa e la comunità dello sport vedendo in essi «l\'educazione al dominio di sé, al saper far squadra, alla conquista di sé, alla capacità di soffrire».

Al termine della S. Messa è stata consegnata al Vescovo la maglia del Fano calcio con su scritto Trasarti 1, accolta con gratitudine e simpatia da Mons. Trasarti che, appoggiandola subito sugli abiti liturgici, ha generato un lungo applauso da parti di genitori, allenatori e giovani sportivi presenti





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 30 aprile 2008 - 925 letture

In questo articolo si parla di





logoEV