Tutti nuovi parlamentari marchigiani: chi entra e chi esce

francesco casoli Fano 16/04/2008 - Alla Camera e al Senato le Marche si confermano una regione di centro-sinistra- Il verdetto scaturito dalle urna premia il partito di Veltroni che la spunta, in quanto a numero di rappresentati eletti, sul Pdl. 

Al Senato il Pd elegge Giorgio Tonini, Silvana Amati, Marina Magistrelli, Nicola Rossi e Fabrizio Morri, tutti riconfermati nell\'incarico parlamentare. Il Pdl ce la fa con i riconfermati Mario Baldassarri e Francesco Casoli (nella foto) e Salvatore Piscitelli, vicesindaco di Porto Recanati, unica new entry. Fuori l\'Udc.


Alla Camera risultano eletti sette deputati del Pd, sei del Pdl, uno dell\'Idv, uno dell\'Udc e uno delle Lega Nord. Confermata anche nelle Marche la debacle della Sinistra Arcobaleno, che scompare dall\'arco istituzionale.Per il Pd vanno a Montecitorio Maria Paola Merloni, Oriano Giovanelli, Lapo Pistelli, Luciano Agostini, Massimo Vannucci, Maria Letizia De Torre e Mario Cavallaro, tutti riconfermati tranne Agostini new entry dalla Regione e Cavallaro che torna in Parlamento. Per l\'Idv dato che Di Pietro sceglierà un\'altra Regione, entrerà David Favia. Per il Pdl, se Berlusconi e Fini opteranno per altri collegi, sono eletti Giorgio La Malfa, Remigio Ceroni, Carlo Ciccioli, Simone Baldelli, Claudio Barbaro, Ignazio Abrignani. I primi quattro riconfermati e gli altri due neo eletti. La Lega Nord, per la prima volta, grazie al gioco dei resti, elegge un deputato marchigiano. Considerando certa la rinuncia di Bossi, se Luca Paolini essendo stato eletto in Toscana dov\'è stato commissario opterà per questa regione, sarà eletto Matteo Briganti.

L\'Unione di Centro la spunta con Ciccanti, sempre che i capolista Casini e Adornato optino per altri collegi. Tra gli eletti marchigiani fuori regione figura Italo Tanoni eletto in Puglia.



Al Senato il Partito Democratico ottiene cinque seggi, tre il Popolo delle Libertà e fuori Udc e Sinistra Arcobaleno. Tra i \"grandi\" esclusi dunque restano a casa Alessandro Forlani e Rosalba Cesini. Da fuori regione è stata eletta in Senato dalla Sardegna per il Pd Luciana Sbarbati.



Potete trovare informazioni approfondite sui sentori eletti sull\'articolo del 12 Marzo, quando abbiamo annunciato chi sarebbe stato eletto. Previsioni puntualmente verificatesi.






Questo è un articolo pubblicato il 16-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 16 aprile 2008 - 1641 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, elezioni, politica, francesco casoli


Errata corrige : togliere un deputato al PdL ed aggiungerlo alla Lega (Paolini). In bocca al lupo ad un deputato di origini senigalliesi.

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

A Giulia: grazie per aver accolto la correzione...

dario.petrolati,padova

Vivo da una vita ormai a Padova.<br />
Da quassù ho cercato di seguire sempre ciò che accade nel mio paese-città di origine Senigallia.<br />
Mi dispiace resto stupito che addirittura la lega sia arrivata sin laggiù.Sarà che le cose accadono ma mi dispiace sapere che lo spirito dell\'antisolidarietà dell\'individualismo stia mettendo radici sino laggiù.Non capisco , non mi rassegno.Forse ho sbagliato ed allora anche la nostalgia del mio paese sta scemando.Quassù la lega comanda con l\'ignoranza e si allarga sempre più.Peccato.<br />
dario.

Purtroppo la nostra regione risulta essere un\'anomalia nel panorama Italiano e con esso, i nostri governanti di sinistra.<br />
<br />
Ad esempio i compagni emiliani, sono un po\' diversi dai nostri e quasi mai, sono ventriloqui di qualcun\'altro (come Spacca): rispondono al partito e basta. Se volete, potrebbe essere riduttivo, io invece credo sia il loro punto di forza.<br />
<br />
Nelle Marche invece, la politica è gestita integralmente dalla famiglia Merloni, che, lasciata la DC, ha investito sul centro-sinistra per non perdere poltrone. Si chiacchiera che perfino le candidature dei politici di centro-destra, siano prima avallate dai Merloni (penso che l\'eminenza grigia sia Francesco...).<br />
<br />
Con la sua rete indotta legata all\'attività, il braccio lungo della famiglia arriva fin dentro gli enti locali, a presidiare le più remote scrivanie.<br />
Stesso discorso per istituzioni nepotistiche tipo COnfindustria, dove il diritto di veto è di stampo sovietico.<br />
<br />
Ditemi un po\': pur essendo una tra le prime regioni per imprenditorialità e contribuendo con il 7% al PIL mazionale, pensate che quello che versiamo in tributi sia equamente ridistribuito in servizi ai cittadini? Avete un\'idea della nostra viabilità e della nostra sanità?<br />
<br />
Che disastro!

Spacca non è mai stato di sinistra. E\' un ex Partito Popolare. Lo dico per chiarire e non certo per difenderlo. Sulla famiglia Merloni hai assolutamente ragione. Però, non credo c\'entri Francesco... Anzi. <br />
Le Marche non cotribuiscno al Pil nazionale per il 7%, ma per meno del 3. E non sono la prima regione manifatturiera, come spesso dicono per farsi belli i nostri politici. La manifattura contribuisce solo per il 22% al Pil regionale. Tante altre regioni la superano alla grande. Semmai, sono la prima regione per occupati nel manifatturiero e questa contraddizione la dice lunga su quanti lavoratori sono a rischio di licenziamento. Ma il governo regionale preferisce pensare ai \"projet financing\" e distribuire i pochi finziamenti ai soliti noti imprenditori e associazioni di categoria, anziché impegnarsi in una politica industriale seria. E i sindacati hanno altro da fare. Per esempio, raccattare soldi a destra e a manca per autosostenersi... Ciao.

ok smile, ma mica avevo detto che spacca fosse di sinistra... mi limitavo a dire che fa il ventriloquo e gli interessi di certa parte dell\'industria marchigiana e della stessa sinistra.<br />
<br />
Le Marche contribuiscono al PIL nazionale (dato 2006) con il 2,6%, è vero; diciamo che la nostra regione gode di ottima salute dal punto di vista delle entrate, un po\' meno parlando di uscite (servizi erogati...).<br />
<br />
A livello di laboriosità (forse il dato parla delle PMI...), mi sembra che siamo tra i primi posti, ma, francamente, non ho avuto tempo di cercarti il dato che credo sia da qualche parte, sul sito di confindustria marche.<br />
<br />
Ciao

Di sicuro questa voglia di imbracciare i fucili non è rallegrante, Dario...<br />
<br />
Stanco in vacanza a Senigallia

giovanni

Commento sconsigliato, leggilo comunque