IN EVIDENZA





12 dicembre 2018

...

I lividi non mancano. La prognosi? Non ancora sciolta. Ma è già stata estubata, respira da sola e parla con i suoi genitori. Lei è Giulia Fabbri, 15 anni di Fano, ed era lì quella notte. Alla Lanterna Azzurra di Corinaldo per il concerto del trapper 26enne Sfera Ebbasta. La sua famiglia è rimasta per ore e ore con il fiato sospeso, ma ora Giulia è sveglia, e si spera che tutto possa evolversi per il meglio. Si sta riprendendo anche Elia Giunta, del Boncio. I suoi genitori non l’hanno lasciato solo un attimo.


...

Anche il rapper super amato dai giovani Fedez è intervenuto sulla tragedia della Lanterna Azzurra di Corinaldo. A poche ora di distanza dalla tragedia, in cui hanno perso la vita cinque ragazzini e una mamma, il rapper aveva espresso solidarità alle famiglie delle vittime e indignazione perchè "non si può morire per un concerto".



...

Rispetto alle condizioni cliniche dei pazienti ricoverati presso le Unità Operative dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ancona, si comunica quanto segue: dei 7 pazienti ancora gestiti presso questa struttura ospedaliera, 6 permangono presso le due terapie intensive generali aziendali mentre 1 paziente è stato trasferito in un reparto per acuti ed è stata sciolta la prognosi.


...

Verrà firmata venerdì 14 dicembre, alle ore 18, nella Sala San Michele del Dipartimento di Scienze Biomolecolari dell’Università degli Studi di Urbino, in via Arco d’Augusto a Fano, una convenzione che consentirà alla ONLUS creata in memoria di Francesca Pirozzi (morta di linfoma a 24 anni) di finanziare un progetto di ricerca triennale nell’ambito delle nuove terapie oncologiche.





...

L'attesa è finita. Tra pochi giorni approderà finalmente sul grande schermo il film-documentario dedicato alla marineria fanese PescAmare, che porta al cinema la tradizione marinaresca della città di Fano, valorizzando la storia, la tradizione e il lavoro di tante famiglie fanesi, così come il prodotto ittico ed enogastronomico locale.




11 dicembre 2018

...

Avevano paura che abbaiasse, così l’hanno picchiata quasi fino a ucciderla. Così una cagnolina è rimasta tramortita, mentre i ladri facevano razzia nella casa dei suoi “padroni”. Alla fine se ne sono andati con una refurtiva di circa 4mila euro, ma non tutto è andato secondo i loro piani. Perché il proprietario della casa li ha colti sul fatto, e ha fatto perdere l’equilibrio a uno di loro con una bastonata. Salvando, così, almeno le scarpe indossate da sua moglie – una fanese di 32 anni – al loro matrimonio.




...

Quasi quarantott’ore di un incubo vero. Quello di poter perdere la propria figlia. Invece no: la loro piccola – 15 anni – domenica si è risvegliata dal coma. E per i suoi genitori è esplosa la gioia. C’era anche lei alla Lanterna Azzurra di Corinaldo, durante quella maledetta notte, per il concerto del trapper 26enne Sfera Ebbasta. Ricoverata in rianimazione agli Ospedali Riuniti di Ancona, ha ripreso conoscenza ma non ricorda tutto l’accaduto.





...

In una società che giudica tutto per dire che non funziona nulla, in una sanità in difficoltà e perenne lotta per dividersi anche i mattoni, sentiamo forte il desiderio di esprimere la nostra più profonda gratitudine a tutto, ma proprio tutto, il personale della Geriatria dell’Ospedale S. Croce di Fano che non solo ha prestato le migliori cure mediche alla nostra amata Rina Capellini Toni, ma l’ha avvolta di affetto e di attenzioni perfino commoventi, dimostrando nella pratica quanto umanità e professionalità siano il vero valore della sanità, e la cura “col cuore” sia importante almeno quanto quella “del cuore”.


...

Al Centro Commerciale Fanocenter arriva un’idea regalo per le feste.
Con una promozione speciale.


...

In occasione dell’80° anniversario delle Leggi Razziali (1938-2018), il Circolo Culturale Bianchini di Fano organizza un incontro pubblico per la presentazione del libro dal titolo “Siamo qui siamo vivi – Il diario inedito di Alfredo Sarano e della famiglia scampati alla Shoah” (edizioni San Paolo). Il volume curato dal giornalista Roberto Mazzoli, con prefazione di Liliana Segre, narra la vicenda della famiglia ebrea Sarano, fuggita da Milano in seguito alle persecuzioni razziali, e rifugiatasi a Mombaroccio sulle colline tra Pesaro e Fano.





...

Giovedì 13 dicembre, alle ore 21, alla BiblioS, la Biblioteca Comunale di Sant'Ippolito, si terrà un incontro dedicato alla “Banda Grossi, tra storia, arte e cinema”, per conoscere la storia di Terenzio Grossi e della sua banda di briganti, che nel 1860 mise a ferro e fuoco il territorio della provincia di Pesaro e Urbino.


...

Dal 10 dicembre fino al 6 gennaio, in occasione delle festività natalizie, Visit Fano, l’account social del settore cultura e turismo del Comune di Fano, lancia un contest fotografico su Facebook e Instagram chiedendo agli utenti della rete di raccontare sui due social cosa rappresenta per loro il Natale di Fano attraverso un immagini che immortali la città addobbata a festa e le persone che la vivono utilizzando l’hashtag #visitfanoanatale e taggando @visitfano (su Facebook e Instagram). In palio premi per i primi tre classificati.


...

Un weekend di successi per Marco Principi, portacolori Under 18 de La Combattente di Fano (PU), che sabato 8 dicembre e domenica 9 ha centrato due vittorie: la prima nella gara regionale a Monte San Giusto, la seconda nella gara nazionale 21° Trofeo Stir Rapid - 4°Trofeo R.G.G - U18 organizzato presso la bocciofila Lucrezia.






10 dicembre 2018

...

Non solo Senigallia, non solo Fano, non solo Frontone. D’altronde, questo, è un dolore che non ha confini geografici. Ma c’è come minimo un’altra comunità in lutto per i tragici fatti di Corinaldo: quella di Marotta di Mondolfo. Abitava qui Asia Nasoni, 14 anni, una delle vittime del dramma della Lanterna Azzurra, nella serata dell’atteso concerto di Sfera Ebbasta. Qui - a causa della follia di chi ha spruzzato spray al peperoncino nell’aria e del panico che ne è conseguito (VIDEO) – hanno perso la vita anche altre cinque persone, durante una folle notte finita sulle cronache di tutto il mondo.



...

L’andata con il bus navetta, poi nessun ritorno. Benedetta Vitali c’era arrivata così alla Lanterna Azzurra di Corinaldo. Lì dove si sarebbe dovuto tenere un normale concerto – quello del trapper Sfera e Basta -, lì dove invece si è consumata una tragedia che sarà difficile dimenticare. Cappellino bianco e mascherina dello stesso colore: un video parrebbe dimostrare che sia stato lui – un minorenne, forse - a spruzzare nell’aria dello spray urticante al peperoncino. Poi il panico, e un effetto domino che ha portato alla fuga in massa di circa 1400 persone attraverso un’uscita di sicurezza. Una soltanto. Una trappola. Tantissimi i feriti, anche fanesi. E fanese era anche lei, Benedetta, 15 anni appena, nipote del gestore del Pino Bar, noto locale del centro. Lei, una delle vittime di questo dramma evitabile.